Account creator su Instagram: i profili dedicati agli influencer

  • Arriva su Instagram l’account creator
  • Profilo Business VS Creator
  • Come attivare un account creator

Novità in casa Instagram, il noto social network introduce una nuova tipologia di account dedicata ad artisti, personaggi pubblici e influencer.
Se fino a qualche tempo fa le scelte erano due, ossia profilo personale o aziendale, oggi è disponibile una terza opzione che si chiama creator.
Inizialmente riservata a un numero limitato di profili, ora gradualmente in fase di rilascio per tutti gli utenti, l’account creator è dedicato a chi produce e condivide contenuti originali.
Gli account creator sono arricchiti da una serie di funzionalità aggiuntive utili nella gestione della propria presenza sul canale ma soprattutto nella valutazione delle performance relative ai contenuti pubblicati.

 

Profilo business VS creator

 

L’account creator vanta una serie di nuove feature che lo rende unico rispetto a quello business, analizziamole nel dettaglio:

  • Dati statistici sulla crescita: i creator possono monitorare quotidianamente il numero di follow e unfollow ricevuti. A differenza del profilo aziendale che fornisce un report settimanale. Analizzando questi dati è possibile valutare quale tipologia di contenuto postato abbia ottenuto maggiore successo contribuendo alla crescita della fan base;
  • Ottimizzazione della messaggistica: gli influencer ricevono ogni giorno numerosi messaggi che vanno dalle richieste di collaborazione al semplice saluto da parte dei fan. Con un account aziendale o personale, gli utenti hanno solo una casella di posta principale per tutti i messaggi, nonché una cartella di richieste di messaggi inviati da parte di persone che non seguono. Per gli account creator le cartelle disponibili diventano tre: primaria, generale e quella dedicata alle richieste. Si potrà quindi effettuare una distinzione tra i messaggi ricevuti dai propri amici o follower e quelli da parte dei brand. Sarà possibili spostare i messaggi da una cartella all’altra in qualsiasi momento e soprattutto potranno essere filtrarti ed etichettati come letti, non letti e contrassegnati. Si potranno anche differenziare le richieste in sospeso classificandole in base all’orario di ricezione o all’importanza dell’account del mittente;
  • Informazioni di contatto ed etichette di categoria:i contatti diventano etichettabili per categoria ad esempio atleta, blogger e così via. Questa feature è facoltativa può essere abilitata o disabilitata in qualsiasi momento;
  • Controllo flessibile del profilo: i creator possono scegliere di mostrare o nascondere le informazioni di categoria e i pulsanti di contatto nel profilo, cosa infattibile per gli account business.

Una nota a sfavore dei profili creator sta nel fatto che non sono collegabili con strumenti di pianificazione e analisi di terze parti come ad esempio Hootsuite. Tuttavia se un influencer non ha bisogno di programmare i contenuti in anticipo o gestire più account da un’unica dashboard, probabilmente vale la pena cambiare.

 

Account creator e shoppable post

 

Gli account creator si rivelano un valido alleato dei post sponsorizzati. Gli influencer potranno utilizzare gli shoppable post per taggare prodotti e brand indossati, consentendo agli utenti di acquistare il look mostrato in maniera istantanea.
Sia i creator che i brand partner taggati avranno accesso ad una serie di dati analitici all’interno del pannello degli insight di Instagram, così da poter valutare le prestazioni dei post per lo shopping. Per le aziende questo rappresenta un nuovo modo per raggiungere una base utenti in cerca d’ ispirazioni per l’acquisto di nuovi prodotti.

Per agevolare le collaborazioni tra aziende e creator Instagram ha recentemente messo a disposizione un nuovo tool: Brand Collabs Manager.

Il nuovo strumento è un marketplace che aiuta brand e creator a trovarsi, a ottenere informazioni e a mettersi in contatto.

 

Come attivare l’account creator

 

Trasformare un profilo personale o aziendale in un account creator è molto semplice e soprattutto non irreversibile. Bisogna accedere al pannello delle impostazioni di Instagram e andare nella sezione account dove apparirà la voce Passa ad un account creator. Una volta effettuato il passaggio si potrà in qualsiasi momento ritornare al profilo privato o aziendale seguendo la stessa procedura.

 

Perché creare un account dedicato al mondo degli Influencer?

 

L87,1% degli influencer considera Instagram il canale principale per le proprie attività.
Il social network di casa Facebook ha capito che il mondo degli influencer ricopre un ruolo chiave all’interno della piattaforma, motivo per cui nascono gli account creator con un duplice obbiettivo: offrire un servizio migliore agli influencer che già utilizzano l’applicazione e allo stesso tempo attrarne di nuovi.
La spiegazione più semplice di questa nuova modalità l’ha data Ashley Yuki, il Product Manager di Instagram:

I creatori di contenuti sono importantissimi per la community, ed è nostro dovere essere certi che Instagram resti la piattaforma numero uno per chi vuole creare una propria Brand Identity o una fan base.

E evidente come Instagram voglia separare le aziende dagli influencer, in quanto gli ultimi hanno delle esigenze diverse rispetto a quelle aziendali e non hanno un modello di business tradizionale.

Source: marketing

× How can I help you?