Il 2019 su Ninja con gli articoli più letti dell’anno

Ci siamo, anche questo 2019 si sta chiudendo. L’ultimo giorno dell’anno, quello in genere dedicato a bilanci e buoni propositi per il futuro, è sempre un’occasione per celebrare.

Sia che si tratti dei successi professionali e degli obiettivi lavorativi raggiunti, sia che si tratti di un fallimento da cui siamo stati capaci di imparare  qualcosa, c’è sicuramente un momento topico dell’anno che ci torna in mente in queste ore. Per noi Ninja è il momento di passare in rassegna i contenuti più letti del 2019, per fare il punto su cosa è successo nel mondo del Marketing, del Business o del Tech e per ricordare magari qualche avvenimento che nel frattempo avevamo dimenticato che fosse accaduto.

Ecco quindi gli articoli più letti di quest’anno su Ninja, quelli che sono piaciuti e hanno appassionato di più i nostri lettori.

1. L’errore social di IKEA

“hhsdjh”. Ecco cosa conteneva lo strano messaggio apparso sulla pagina Facebook di IKEA.

Le sei lettere contenute nell’indecifrabile post hanno suscitato la curiosità della rete, che nel giro di poche ore ha iniziato a condividere e a commentare il messaggio, rendendolo virale in brevissimo tempo.

Puoi rileggere l’articolo qui: hhsdjh, l’indecifrabile post di IKEA che è diventato viraledi Alessandra Gallucci

Per approfondire, rileggi l’intervista al Social Media Team di IKEA: hhsdjh, abbiamo chiesto al Social Media Team di IKEA Italia cosa c’è davvero dietro alle famose sei lettere

2. L’analisi del fenomeno Salvini

Con milioni di follower su Twitter, Facebook e Instagram, la presenza social di Matteo Salvini è diventata quest’anno un caso da analizzare. Su Ninja lo abbiamo fatto sentendo i pareri degli esperti e tirando le somme, prima del grande flop dell’ex-ministro su Tik Tok.

Puoi rileggere l’analisi qui: Milioni di follower con engagement da paura: come funziona la strategia social di Matteo Salvini di Fabio Casciabanca

3. Psicologia del Marketing

Quest’anno abbiamo anche dato uno sguardo al mondo della psicologia del marketing, quella che può aiutare a persuadere e influenzare il pubblico in modo molto potente, soprattutto online. Comprendere i i bias cognitivi- o pregiudizi psicologici-  (che appartengono a tutti, nessuno escluso) può aiutare a pianificare e progettare campagne vincenti e lo abbiamo imparato con questo articolo:

5 pregiudizi psicologici che influenzano le nostre decisioni (e gli acquisti) anche online – di Ella Marciello.

bias cognitivibias cognitivi

4. Alla scoperta delle Canarie

Il CEO di Ninja, Mirko Pallera, ha visitato tutte le isole con occhio curioso ma anche critico, e dall’incontro con la realtà locale è stato rapito.

Ciò che ha portato a casa, sotto forma di interviste, esperienze, racconti e immagini, valeva la pena di essere condiviso con i lettori di Ninja.

Puoi rileggere articoli e interviste qui:

Non chiamatelo paradiso fiscale, ecco perché le Canarie sono una valida alternativa per gli imprenditori italiani – di Ilaria Cazziol

Le opportunità (e i limiti) che dovresti conoscere se sogni di vivere e lavorare alle Canarie – di Ilaria Cazziol

5. Il potere dei nano-influencer

Ve lo avevamo anticipato già all’inizio del 2019: questo è stato l’anno del riscatto delle persone comuni, dei cosiddetti anti-eroi di Instagram.

Così la frase pronunciata da Andy Warhol – “in futuro tutti saranno famosi per 15 minuti” – sembra più che mai essersi tramutata in realtà, tanto che c’è già chi ha iniziato a declinarla in modo opposto, affermando: “in futuro saremo tutti anonimi per 15 minuti”.

Rileggi l’articolo qui: Chi sono i nano Influencer e perché i brand cominciano a collaborare con loro – di Emanuele Loiacono

il fenomeno dell'influencer marketingil fenomeno dell'influencer marketing

6. Ancora social, con i case study da analizzare

Le possibilità per disegnare nuove esperienze di brand sfruttando gli strumenti sempre più evoluti offerti dalle piattaforme social sono tanti e tutto sommato ancora inesplorati.

Le persone, come i brand, hanno capito che con i social possono parlare direttamente, quando vogliono e come vogliono. La fase della conoscenza è finita, perché non chiedere di più? Ne abbiamo analizzato le potenzialità partendo da alcuni esempi.

Puoi rileggere il guest post qui: 5 esempi di brand che stanno usando i social in modo innovativo – di Domenico Manno

7. L’anno dell’elettrico

Il 2019 è stato anche l’anno in cui agli inventori della prima batteria agli ioni di litio è stato assegnato il premio Nobel per la chimica.

Intanto la ricarica rapida è diventata la vera sfida per permettere una vasta diffusione delle auto elettriche e un gruppo di ricercatori ora punta a una ricarica completa in appena 5 minuti.

Rileggi la notizia qui: Un gruppo di ricercatori ha scoperto come ricaricare un’auto elettrica in 10 minuti – di Alessio Nisi

8. La protesta degli artisti

Nel 2019 Banksy ha denunciato la mostra A Visual Protest del Mudec di Milano. La notizia è stata ripresa da tutti i principali siti di notizie e ha acceso il dibattito sulla questione del copyright legata al mondo dell’arte e della produzione creativa.

LEGGI ANCHE: Banksy ha vinto ancora: il suo Babbo Natale-clochard è poesia vera

Rileggi l’approfondimento qui: La denuncia di Banksy al Mudec Milano potrebbe non essere una semplice questione legale – di Michele Morici

9. Il bene più prezioso oggi: il tempo

Quest’anno su Ninja vi abbiamo anche ricordato che la quantità di tempo che abbiamo a disposizione è uguale per tutti, ma la differenza sta nel modo in cui la sfruttiamo e la sappiamo amministrare.

Vi abbiamo quindi dato alcuni consigli per imparare a gestire meglio il tempo (almeno a lavoro).

matrice di eisenhowermatrice di eisenhower

Rileggi l’articolo qui: La regola dei due minuti e altri segreti per migliorare la produttività (senza fare salti mortali) – di Jessica Simonetti

10. Stories, stories, stories

Il 2019 è stato l’anno degli sticker nelle Instagram Stories. Gli adesivi hanno dimostrato la loro efficacia e hanno rapito il pubblico in modo creativo e divertente.

Vi abbiamo proposto alcuni consigli per giocarsi il tutto e per tutto, e per migliorare l’engagement del vostro account.

Diventa un pro nell’uso degli adesivi per fare le domande nelle Instagram storiesDiventa un pro nell’uso degli adesivi per fare le domande nelle Instagram stories

Leggi di nuovo l’articolo qui: 6 consigli per usare l’adesivo per le domande nelle Instagram Stories – di Michela Fenili

Source: marketing

× How can I help you?