Cosa sapere su Pinterest100 e i trend da seguire per il 2020 sul social

  • Ogni anno Pinterest presenta la sua ricerca sui trend più ispirazionali sul social
  • Un’idea è considerata “di tendenza” se accompagnata da un volume di ricerca significativo e una crescita costante per almeno sei mesi
  • Consumo sostenibile, viaggi (anche spaziali) e anni ’90 tra i trend a cui ispirarsi nel 2020

“Fai del 2020 il tuo anno più ispirato di sempre” con questa frase Pinterest ha presentato la sua ricerca annuale Pinterest100, che riporta i 100 trend più ispirazionali che emergono dalla piattaforma.

Ma qual è la definizione di trend per Pinterest? Un’idea è considerata “di tendenza” se accompagnata da un volume di ricerca significativo e una crescita costante per almeno sei mesi. Per questo report, sono state analizzate le ricerche realizzate tra agosto 2018 e luglio 2019 e confrontate con quelle effettuate tra agosto 2017 e luglio 2018.

L’obiettivo di questa ricerca quindi è stato quello di ispirare gli utenti a provare cose nuove attraverso idee e consigli provenienti da tutto il mondo.

Se vuoi fare un viaggio straordinario ma sei troppo indeciso sulla meta da scegliere, se cerchi un nuovo corso post-lavoro per ritrovare il tuo benessere spirituale, se uno dei tuoi obiettivi per il 2020 è diventare più eco-sostenibile o semplicemente cerchi ispirazione per rinnovare il tuo look, questa è davvero la guida definitiva. 

Vediamo insieme quali sono i dati più interessanti per ogni tema affrontato nel report Pinterest100.

Pinterest100Pinterest100

LEGGI ANCHE: Si parla ancora di Micro Influencer e sempre più di Content Experience: ecco i Digital Marketing Trend 2020

Meno etichette, più libertà di espressione

Il tema con maggior impatto sociale analizzato nel report è quello della libertà di espressione individuale. Sono in aumento infatti i Brand che, nel promuovere prodotti e servizi, si stanno muovendo oltre le etichette di genere, i pregiudizi e gli stereotipi imposti dalla società.

Gli utenti cercano alternative più neutre dal punto di vista del genere, soprattutto la Generazione Z: ad esempio, il 59% della Gen Z si aspetta di trovare opzioni neutre al posto di quelle di genere nei moduli da compilare, rispetto al 40% dei Boomer. In risposta a questa tendenza, quindi, sempre più aziende in tutto il mondo stanno lanciando prodotti inclusivi.

Alcune statistiche:

  • +365% nella ricerca di un taglio di capelli unisex: riusciremo finalmente nel 2020 a sbarazzarci del tutto dell’associazione donna = capelli lunghi e uomo = capelli corti?
  • +301% nella ricerca di nomi neutri: sempre più genitori scelgono nomi che funzionano sia in caso di femminuccia che in caso di maschietto;
  • +51% nella ricerca di abiti da sposa androgini: sembra che gli abiti da sposa da principessa non siano più il must-have di un matrimonio.

Pinterest100Pinterest100

Casa è dove si trova il tuo cuore… ma non solo

Se un tempo il concetto di casa era molto semplice, grazie alle nuove tecnologie si è complicato parecchio. Non è più solo il posto dove ritrovare pace e serenità, ma è diventato anche il luogo dove lavorare, allenarsi, coltivare un piccolo orto e molto di più.

Molte delle attività che solitamente si pianificavano fuori casa, oggi si trasferiscono all’interno delle proprie quattro mura. Questo significa ovviamente una grande opportunità di crescita per settori come l’arredamento e i servizi per la casa, i dispositivi di smart home e servizi di delivery.

Alcune statistiche:

  • +368% nella ricerca di design per l’home theater: perché andare al cinema quando si può trasformare il salotto di casa in una vera e propria sala cinematografica?
  • +411% nella ricerca di strumenti per l’homebrewing: non sappiamo se i due dati siano collegati ma effettivamente una buona birra fatta in casa è quello che ci vuole per godersi un film in compagnia;
  • +223% nella ricerca di microgreens per interni: ovvero l’evoluzione della piantina di basilico sul balcone.

Pinterest100Pinterest100

Attenzione al consumo consapevole

È innegabile che il modo in cui viviamo, anche nel quotidiano, sta cambiando spingendoci verso abitudini più rispettose dell’ambiente. C’è uno spostamento verso un consumo più consapevole, che per molti significa ridurre gli sprechi, comprare meno cose inutili ma soprattutto più sostenibili. 

Risulta inoltre che i consumatori si aspettano che i Brand facciano la loro parte: uno studio Nielsen infatti riporta che l’81% delle persone concorda fermamente sul fatto che le aziende dovrebbero contribuire a migliorare l’ambiente.

Alcune statistiche:

  • +2.276% nella ricerca di negozi di articoli usati: non solo abiti di seconda mano ma anche arredamento per la casa, giocattoli, tecnologia e molto altro;
  • +5.961% nella ricerca di idee per la creazione di manifesti di protesta: tutti vogliono partecipare attivamente alle manifestazioni contro i cambiamenti climatici, ma solo con il cartello giusto;
  • +39% nella ricerca di opere artistiche derivanti dalla spazzatura trovata nell’oceano: perché si può trarre ispirazione artistica anche dall’inquinamento oceanico.

Pinterest100Pinterest100

Anche viaggiare diventa eco-friendly

Come molti settori, anche quello del turismo si sta muovendo verso un percorso eco-sostenibile. Alcuni viaggiatori decidono di considerare nella scelta del prossimo viaggio anche il loro impatto ambientale, prediligendo mezzi di trasporto più “sani” o addirittura rimanendo vicino casa invece di raggiungere mete lontane.

Ed è così che gli svedesi abbiano addirittura coniato due nuove parole per abitudini di viaggio eco-compatibili: Flyskam ovvero “vergogna volante” e Tagkryt cioè “vantarsi del treno”.

Alcune statistiche:

  • +107% nella ricerca di viaggi in treno: sembra che l’esempio di Greta Thunberg stia dando i suoi frutti e le persone scelgano di muoversi in treno piuttosto che in aereo;
  • +48% nella ricerca di prodotti da viaggio ecologici: ovvero elementi essenziali per una vacanza ad impatto ambientale zero;
  • +47% nella ricerca di mete ecologiche: per visitare le città dove vivere in modalità eco-friendly è l’imperativo e portare alcune idee a casa.

Pinterest100Pinterest100

L’animale domestico è sempre più parte della famiglia

Sappiamo già che le persone trattano i loro animali domestici come veri e propri membri della famiglia, e in alcuni casi addirittura meglio, ma negli ultimi anni stiamo raggiungendo un livello mai visto prima.

Basta sapere che secondo una ricerca effettuata nel Regno Unito, oltre il 50% degli intervistati, di età compresa tra i 19 e i 38 anni, ha dichiarato che preferirebbe tagliare le spese per se stesso piuttosto che togliere fondi al benessere del proprio animale domestico.

Alcune statistiche:

  • +512% nella ricerca di parchi giochi all’aperto per gatti: perché i nostri amici felini hanno bisogno di arrampicarsi liberamente su un albero e giudicarti silenziosamente dall’alto:
  • +167% nella ricerca di ricette di torte per cani: siete d’accordo che anche il vostro cane meriti una bella torta per il suo compleanno, no?
  • +150% nella ricerca di casette e giochi per capre: sì avete letto bene, non aggiungiamo nessun commento a questo dato.

Pinterest100Pinterest100

La priorità è ritrovare l’equilibrio psico-fisico

Nella maggior parte dei casi la parola “benessere” viene associata a lussuose SPA o vacanze rilassanti, ma avete mai provato a intendere il concetto di “benessere” in un contesto più quotidiano?

Le persone sono alla ricerca piccoli trucchi per contrastare ansia, stress e burnout, oltre che per sviluppare una sorta di routine di benessere personale che si possa adattare alla vita di tutti i giorni.

Alcune statistiche:

  • +314% nella ricerca di forme di disintossicazione dai social media: sembra proprio che ci sia bisogno di qualcuno che ci insegni come prendere una pausa dai like e dedicare un po’ di tempo a noi stessi;
  • +444% nella ricerca di attività di terapia artistica: perché poche cose nella vita rilassano più che dare sfogo alla propria creatività;
  • +380% nella ricerca dei benefici del muschio di mare: studi confermano che sia l’ingrediente essenziale da aggiungere al vostro prossimo frullato per alleviare lo stress.

Pinterest100Pinterest100

Il mondo diventa sempre più piccolo

Chi ha detto che per viaggiare dall’altra parte del mondo serva per forza un passaporto? Grazie a Internet e ai Social Media possiamo vedere in tempo reale cosa succede a migliaia di chilometri di distanza, entrare in contatto con culture totalmente diverse dalla nostra e conoscere storie di persone che non incontreremo mai.

Ma non solo: siamo in grado di replicare usi e costumi totalmente estranei anche nel nostro quotidiano, per soddisfare la nostra curiosità e sperimentare esperienze ogni giorno diverse.

Alcune statistiche:

  • +2.080% nella ricerca di salotti indiani: sembra che, soprattutto in USA e Regno Unito, le sculture di grandi dimensioni, l’ottone lucido e i colori vivaci siano particolarmente di moda;
  • +311% nella ricerca di ricette dell’Africa Occidentale: in Francia e in Germania, invece, apprezzano particolarmente stufati, zuppe e porridge dai sapori piccanti;
  • +781% nella ricerca di paesaggi Australiani: a chi non piacerebbe riprodurre un tipo giardino australiano con erbe resistenti alla siccità e felci di zampa di canguro nel proprio cortile?

Pinterest100Pinterest100

Siamo pronti per il turismo spaziale?

È passato mezzo secolo dal primo atterraggio sulla luna e stiamo continuando a lavorare per avverare finalmente un desiderio condiviso da molti, ovvero il turismo spaziale. 

Ma nel mentre, gli utenti continuano a sognare ad occhi aperti e gli argomenti educativi STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica) si stanno insinuando tra i preferiti di adulti e bambini.

Alcune statistiche:

  • +247% nella ricerca di feste a tema astrologico: le stelle sono le nuove alleate perfette per organizzare una festa spaziale, adatta a tutte le età;
  • +102% nella ricerca di costellazioni artigianali: ovvero istruzioni per realizzare insieme ai propri bambini costellazioni home-made, per giocare divertendosi ma anche imparando;
  • +267% nella ricerca di tatuaggi spaziali: perché la creatività si esprime anche attraverso la propria pelle.

Pinterest100Pinterest100

Il grande ritorno degli anni ‘90

Guardandoci attorno ogni giorno, la domanda sorge quasi spontanea: “Siamo nel 2020 oppure nel 1990?”. Molti Millennials stanno vivendo un ritorno nostalgico a un’era spensierata, e le aziende non si fanno trovare impreparate: dalle passerelle di alta moda ai dispositivi retrò, sono diversi i Brand che hanno deciso di cavalcare questo trend. 

Parallelamente anche la Generazione Z sta scoprendo per la prima volta la cultura degli anni ’90, contribuendo a dare una spinta a questa tendenza. L’ossessione per gli anni ’90 quindi continuerà a crescere anche nel 2020, approfittatene!

Alcune statistiche:

  • +227% nella ricerca di cartoni animati anni ‘90: siamo tutti d’accordo che i cartoni di quell’epoca sono i migliori di sempre, giusto?
  • +930% nella ricerca di forcine per capelli: perché non esiste accessorio che identifichi meglio le acconciature anni ‘90;
  • +322% nella ricerca di feste a tema hip-hop: sembra che gli hip-hop party saranno le feste più cool del 2020, prendetene nota.

Pinterest100Pinterest100

Impossibile resistere al richiamo della natura

Abbiamo parlato prima di benessere, e sicuramente entrare in contatto con la natura è uno degli antidoti migliori contro stress, ansia e sedentarietà.

Ma non per tutti una passeggiata all’aria aperta è sufficiente: c’è chi preferisce sfidare la propria resistenza praticando sport estremi, chi vuole migliorare le proprie abilità di sopravvivenza e chi, invece, preferisce limitarsi alla cura delle sue le piante d’appartamento. 

Alcune statistiche:

  • +2.795% nella ricerca di consigli per il campeggio: come accendere un fuoco, come produrre il pane in lattina e tutto quello che serve per sopravvivere nella natura selvaggia;
  • +274% nella ricerca di suggerimenti per la pesca sul lago: non siamo in un classico film americano, sembra che questo sport sia davvero emozionante per molte persone;
  • +194% nella ricerca di moda da escursionismo: perché avere il giusto equipaggiamento per ogni occasione è fondamentale.

Tutti questi dati racconti da Pinterest possono sicuramente aiutare i Marketer a lanciare campagne di comunicazione basate su insight reali, sviluppare nuovi prodotti o migliorare i propri servizi. 

Ma siamo sicuri che saranno utili anche a voi per aggiornare la vostra wish-list personale!

Source: marketing

× How can I help you?