Google presenta Grow My Store per supportare i retailer in Italia

A causa dell’emergenza COVID-19 le piccole e medie imprese italiane stanno affrontando una sfida senza precedenti. Per aiutare le attività in questo momento di incertezza, Google presenta Grow My Store: una piattaforma nata per supportare i retailer nell’affermare la propria presenza online e facilitare il contatto diretto con i propri clienti.

Nonostante i vantaggi offerti dall’eCommerce in questa situazione di emergenza, per i retailer italiani non è sempre facile sviluppare le competenze specifiche utili a raggiungere i propri clienti e rispondere esaustivamente alle loro necessità. Attraverso Grow my Store i retailer potranno valutare in maniera semplice l’efficacia del proprio sito web rispetto alle più importanti metriche di confronto del settore e avere accesso a consigli e approfondimenti.

A cosa serve Grow My Store

Tra gli aspetti analizzati, riassunti in un report complessivo che Grow my Store restituisce al termine dell’analisi, viene evidenziato per esempio se il sito web elenca chiaramente prodotti e prezzi, se sono chiare le politiche di restituzione, se esiste un supporto di live chat e viene valutata la fruibilità del sito da desktop e da mobile.

Vincenzo Riili, CMO Google Italia, aggiunge: “Lo sviluppo di un proprio sito eCommerce è il modello di commercio digitale che genera maggiori vantaggi a lungo termine, nonostante richieda un intenso impegno nella fase di settaggio iniziale. Per ottenere i migliori risultati è necessario acquisire le giuste competenze. Con Grow my Store Google si impegna a fornire un tool che accompagni passo passo i retailer nel potenziamento del proprio sito eCommerce, per supportarli nella crescita online”.  

google grow my storegoogle grow my store

L’eCommerce piace ai retailer

Da una ricerca realizzata da Netcomm in collaborazione con Google, utile per evidenziare gli elementi chiave per lo sviluppo dei progetti eCommerce a seguito della crisi sanitaria, emerge come l’eCommerce sia, tra tutti i canali di vendita online, quello che i retailer considerano più soddisfacente.
Tra gli elementi che contribuiscono maggiormente all’apprezzamento del modello eCommerce proprio da parte dei retailer emergono il notevole contributo alla comunicazione e alla valorizzazione del proprio brand (56%) e la possibilità di sviluppare sinergie con i canali di comunicazione e vendita tradizionali, come il negozio fisico (56%). L’e-commerce è inoltre considerato un mezzo per avviare facilmente e velocemente le proprie vendite (57%). 
Roberto Liscia, Presidente del Netcomm, commenta: “Dalla ricerca emerge chiaramente che le aziende con sito eCommerce proprio mostrano un livello di soddisfazione complessivo significativamente maggiore di quelle che hanno adottato altri modelli di vendita online di e-commerce (53% vs 35%).  Ne è conferma il dato che le aziende con sia sito proprio e-commerce, sia altri modelli di vendita online e-commerce, mostrino un gap di soddisfazione a favore del proprio e-commerce ancora maggiore  (55% vs 31%)”. 

Source: marketing

× How can I help you?