I prodotti più stravaganti e innovativi lanciati sul mercato negli ultimi 10 anni

Negli ultimi dieci anni celebrities, vlogger, youtuber e persone comuni hanno dato vita a startup e a prodotti differenti e variegati, ma ce ne sono alcuni che sono davvero tra i  più stravaganti e innovativi che abbiamo mai visto.

Dalla bara dei Kiss alla candela alla fragranza di vagina di Gwyneth Paltrow, fino a MammaPack, abbiamo selezionato quelli che davvero fanno strabuzzare gli occhi, tra il serio e il faceto.

Strano, strano: Kiss Kasket

Nel 2001 debutta sul mercato la Kiss Kasket, uno strano oggetto di merchandising con il logo Kiss e le immagini dei membri della band.

Una bara che possono utilizzare anche i vivi sfruttando l’impermeabilità del prodotto. Infatti, se riempita di ghiaccio, può diventare un luogo di raffreddamento per bibite e birre. Il costo della versione originale, disponibile dal 2001 al 2008, era di circa 3.300 dollari, mentre nel 2011 è stato annunciato un modello di seconda generazione, in edizione limitata.

Kiss Kasket

Stravaganti e rap, come Pimp Juice

Dopo il suo singolo Pimp Juice nel 2002, Nelly pubblicò la sua bevanda energetica non gassata. Dovette affrontare polemiche provenienti da diversi gruppi culturali e di donne che cercarono di boicottare il prodotto, chiaramente a causa del suo nome (succo del pappone).

Nelly rispose alle accuse dicendo che: “Pimp Juice è tutto ciò che attira il sesso opposto; potrebbe essere denaro, fama o semplice intelletto; non importa!”.

Pimp Juice

La trafila nella cosmetica di Jessica Simpson e dei suoi Dessert beauty

Nel 2004 Jessica Simpson lancia la sua linea di prodotti di bellezza commestibili: Dessert Beauty. I nomi delle fragranze ricordano la tenera età, come “Juicy”, “Creamy”, “Dreamy”, “Taste Delicoious”, in netto contrasto con il modo iper sensuale con il quale sono state pubblicizzate.

Lo slogan era: “Le ragazze sexy hanno un dessert“, con l’immagine provocante della Simpson. Inizialmente la linea di articoli ottenne un discreto successo, ma alla fine di quell’anno una società di cosmetici (Cosmojet) ha citato in giudizio la Simpson, Dessert Beauty Inc e Sephora per aver copiato i loro prodotti.

Nel 2005 la cantante e attrice statunitense ha dato vita a due nuove linee: Dessert Treats e Sweet Kisses. Anche questa volta fu accusata da Mara Fox, ex chitarrista della band Precious Metal, di aver utilizzato il termine “pozione d’amore” per promuovere il suo prodotto intitolato “Dessert Beauty Deliciously Kissable Love Potion”. A quanto pare anche la Fox aveva lanciato una linea di profumi “Love Potion”.

Nonostante Jessica abbia vinto anche questa disavventura, le sue linee di cosmetici sono state interrotte. Alcuni di quegli articoli sono rimasti in commercio su Amazon, eBay e altre piattaforme web.

La linea Dessert Beauty di Jessica Simpson

Strano ma in stile rock: il metal detector di Bill Wyman

L’ex bassista del gruppo rock The Rolling Stones ha una passione per l’archeologia, oltre che per la musica e la fotografia. Armato di metal detector si aggira tra le campagne, sperando di trovare oggetti metallici sottoterra. Lo stesso musicista afferma: “fare detectoring è probabilmente il modo più divertente per apprendere la storia“.

Fu per questo che nel 2007 lanciò sul mercato il suo primo metal detector alla modica cifra di 185 dollari.

Sempre tra le polemiche, Kardashian Kard

Anche famiglie dalla mente imprenditoriale hanno fallito almeno una volta. A fine 2010 le sorelle Kardashian annunciarono la loro carta prepagata, destinata agli adolescenti.

Dopo poco il prodotto è stato rimosso dal mercato a causa delle numerose critiche in relazione ai prezzi esorbitanti delle commissioni e al fatto che prendesse di mira i più giovani e meno istruiti.

The Kardashian Kard

Prodotti stravaganti e intimi: Just Love Safe

Sempre nel 2010 la boy band inglese JLS ha lanciato la sua gamma di preservativi “Just Love Safe” in collaborazione con Durex. Inoltre il quartetto ha deciso di fondare un’associazione benefica in favore di iniziative di salute sessuale su tutto il territorio del Regno Unito.

Profilattici JLS

Un classico: Monopoly, ma di One Direction

Nel 2014 è uscito il gioco Monopoly dei One Direction, nel quale è possibile investire in singoli, momenti, date del tour e album. Oggi puoi ancora acquistarlo su Amazon a circa 40 euro.

La bambola della famiglia Igham

L’anno scorso, la famiglia Igham, vlogger di YouTube con 1,3 milioni di iscritti, ha immesso sul mercato una versione di bambole del loro figlio Jace da neonato, per il valore di 340 dollari.

Si tratta di una limited edition (solo 250 baby doll) realizzata dalla designer Mary Shortle. I fan che acquistano la bambola saranno invitati a partecipare al tea party con la famiglia, dove avranno la possibilità di conoscere il vero Jace.

Vendesi acqua da bagno (usata)

Belle Delphine, la gamer girl famosa per i suoi contenuti controversi, nel 2019 ha venduto l’acqua in cui si è fatta il bagno. L’acquisto era disponibile nel suo negozio online al prezzo di 30 dollari.

L’idea le è venuta proprio grazie ai fan, confessa Belle al Guardian. Nonostante sia stata ampiamente derisa – un po’ come accaduto in casa nostra per l’acqua da bere della Ferragni – le bottiglie della 19enne sono esaurite.

Belle Delphine

Tra i prodotti più stravaganti visti in vetrina: This smells like my vagina

Un altro caso recente e ampiamente conosciuto è quello di Gwyneth Paltrow, che ha realizzato una candela chiamata “This smells like my vagina” per il suo sito web Goop.

Con un profumo capace di unire bergamotto, geranio, cedro, rosa damasca e una base di semi di ombretto, la candela dell’attrice (venduta per 75 dollari) è terminata subito.

This smells like my vagina, on Goop

E ancora, Badu’s pussy

Dopo il successo di Gwyneth, Erykah Badu, cantante e attrice americana, ha rivelato che presto anche lei metterà in commercio la fragranza che riproduce l’odore della sua vagina.

Erykah Badu

Le uniformi ispirate da Beyoncé di Popeyes

Pochi giorni fa la catena di fast-food Popeyes ha svelato la sua nuova linea di abbigliamento che evoca importanti richiami alla collezione Ivy Park di Beyoncé in collaborazione con Adidas.

Parliamo di dieci articoli tra magliette, polo, giacche con cappuccio, felpe e cappelli, acquistabili su un sito creato ad hoc.

Popeyes

Il profumo di Bernie Sanders

Bernard Sanders, noto per le sue posizioni più progressiste, gode di molto supporto da parte degli elettori più giovani. I sostenitori del senatore del Vermont hanno annunciato un profumo in suo onore: Bérnié, il profumo del popolo.

Quando i potenziali consumatori faranno click sulla CTA “Scopri di più” atterreranno su un a pagina in favore alla campagna politica di Sanders.

LEGGI ANCHE: 8 cibi strani che mangeremo nel 2030

Prodotti stravaganti? Beh, questo lo è! Potato Parcel

Potato Parcel è la startup creata nel 2015, che consente di inviare a chi vuoi un’immagine o messaggi personalizzati su una patata.

Un’alternativa ai classici biglietti d’auguri, d’amore o per le congratulazioni. Esistono patate singole o veri e propri pacchetti regalo. Nel 2017 l’idea divenne ancora più popolare grazie a dozzine di giocatori NBA che hanno inviato patate in modo anonimo.

La startup che pensa agli amici a 4 zampe: Dog Spot

Nata nel 2018, Dog spot è una startup statunitense che permette di proteggere il tuo cane quando sei in giro per fare la spesa, comprare un regalo o bere un caffè e il tuo amico a quattro zampe non può entrare. Si tratta di piccole casette per cani disponibili per un massimo di 15 min, che puoi aprire grazie alla tessera membro.

Con l’applicazione puoi vedere la Dog Spot più vicina a te e monitorare il tuo cane in tempo reale.

Dog Spot

Per i nostalgici della madrepatria: MammaPack

Quanti di voi si sono trasferiti al nord Italia per studiare e/o lavorare e la mamma vi ha spedito il classico pacco con gli alimenti tipici del vostro caro sud?

Ora c’è MammaPack, la startup che consegna alimenti, bevande e prodotti per la casa del nostro paese agli italiani che vivono all’estero, a prezzi ragionevoli. Gli articoli vengono consegnati in più di 20 paesi e direttamente a casa con una tariffa flat.

Il pagamento avviene tramite carta di credito o Paypal. Il servizio offre più di 10mila prodotti in tutta Europa, con circa 5mila clienti e una vendita di 51mila articoli al mese. MammaPack è stata fondata da due napoletani che vivono all’estero, Flavio Nappi (in Francia) e Romolo Ganzerli (in Svizzera).

MammaPack

 

Source: marketing

× How can I help you?