Gaming App e Go Live: la nuova competizione di Facebook con Twitch e YouTube

  • Finora Twitch e YouTube avevano goduto del dominio incontrastato nel regno delle piattaforme di streaming per le community di gaming;
  • Tra il dicembre 2018 e il dicembre 2019, le ore di gioco su Facebook sono aumentate del 210%;
  • A seguito del periodo di lockdown, Facebook ha anticipato il lancio di Facebook Gaming App da giugno ad aprile;
  • Zuckerberg conta di farsi strada nel settore del gaming, puntando sulla forte espansione del live streaming.

 

L’avvento della nuova app mobile Facebook dedicata alle comunità di gioco online, avvenuta il mese scorso, non è passato inosservato.

Secondo il New York Times, la mossa di Facebook sarebbe stata accelerata dall’esigenza di venire incontro alle mutate abitudini online degli utenti nel periodo del lockdown.

La crescita di Facebook Gaming e l’impennata dei contenuti streaming avrebbero spinto la società di Zuckerberg ad anticipare il lancio dell’app, inizialmente programmato per giugno.

Secondo quanto dichiarato dal manager di Facebook Gaming App, Fidji Simo: “Investire nel settore del gaming è diventata una priorità perché vediamo questo mondo come una forma di intrattenimento in grado di connettere le persone. Il gioco non è solo una forma di intrattenimento passivo, è interattivo. Ed è questa componente a stabilire un contatto autentico tra le persone”.

LEGGI ANCHE: Facebook acquisisce (per 80 milioni) PlayGiga, startup di cloud gaming

La partita di Facebook nel mercato del Gaming

Per anni, Facebook aveva continuato a investire nel settore gaming, cercando di costruire la sua comunità di streaming, collaborando con diversi streamer e ospitando tornei di eSport.

Nonostante l’ampia base di utenti – oltre 2,5 miliardi di persone al mese – Facebook Gaming era rimasto in forte ritardo rispetto a Twitch e YouTube (rispettivamente di proprietà di Amazon e Google) in termini di ore di gioco rilevate.

Detto questo, oggi Facebook Gaming cresce vertiginosamente.

Stando al rapporto della società StreamElements, il tasso di crescita delle ore di gioco registrate tra il dicembre 2018 e il dicembre 2019 è del 210%.

Inoltre, lo streaming di contenuti su Facebook ha visto un incremento del 6% degli streamer e un + 78% di spettatori medi in un’ora.

Per ottenere questi risultati, Facebook avrebbe seguito la strategia di Twitch e YouTube, collaborando esclusivamente con i migliori streamer, tra cui l’ex di Twitch Gonzalo “ZeRo” Barrios, Corinna Kopf di YouTube e l’ex campionessa UFC, Ronda Rousey.

È la tesi di Doron Nir, CEO di StreamElements, che afferma: “Facebook Gaming ha fatto passi da gigante perché ha sfruttato la sua presenza globale e ha acquisito nomi strategici per rafforzare la propria quota di mercato. In un settore in cui è il contenuto a far da padrone, aggiungere Ronda Rousey, una celebrità molto conosciuta nella comunità del gaming, è senz’altro un colpo da maestro. Tuttavia, se il contenuto è il re, non è da sottovalutare il regno”.

LEGGI ANCHE: Facebook acquisisce Giphy per 400 milioni di dollari (e lo integra con Instagram)

Go Live: pochi click e sei uno streamer

Per il momento, Twitch e YouTube continuano a dominare il settore.

Twitch detiene il 61% delle ore di gioco in streaming, rilevate nel dicembre 2019, mentre YouTube ha mantenuto il 28% del mercato. Il lancio di una nuova feature potrebbe tuttavia aiutare Facebook a farsi strada nel duopolio.

Questo, cercando semplificare agli utenti l’avvio dello streaming attraverso l’aggiunta del un pulsante GoLive. Per usare le parole di Vivek Sharma, vicepresidente di Facebook Gaming: “Bastano pochi clic e sei uno streamer”.

facebook gamingfacebook gaming

Secondo il Times, la funzione consentirebbe agli utenti di caricare stream di altri giochi mobile sullo stesso dispositivo in pochi click: “Una volta che le persone sono in diretta, gli stream appariranno sulle loro pagine personali, rendendone più semplice la fruizione per amici e follower. Come YouTube e Twitch, Facebook offre possibilità di guadagno ad alcuni dei suoi streamer. Simile allo stato di affiliazione di Twitch e a quello di YouTube, il “Level Up” di Facebook è progettato per consentire ai creatori di contenuti di monetizzare”.

È il momento del live streaming

Ciò che emerge dalle nuove statistiche pubblicate ogni giorno è che il live streaming è in forte espansione.

Secondo quanto dichiarato dall’esperto di Twitch di Verge, Bijan Stephen, ” è il momento del live streaming, Facebook spera chiaramente di poter soddisfare la crescente domanda con un nuovissimo progetto che possa spopolare  tra gli utenti”.

Source: marketing

× How can I help you?